Frances Mac Dormand: inclassificabile, anche in materia di vini!

L’attrice americana ha ottenuto l’Oscar come miglior attrice nel 1997 per il suo ruolo in Fargo. Ai suoi occhi: non è una giornata riuscita senza un buon vino a tavola…

 

Ho la fortuna di esercitare un mestiere che mi permette di essere invitata nei migliori locali. È un lusso inaudito! Ne ho pienamente coscienza. Ogni volta che vado in un buon ristorante, mi vengono proposte le migliori bottiglie. Mi spiegano da dove viene il vino che mi servono? Chi sono le persone che ci sono dietro a tutto questo? Come l’uva è stata coltivata e raccolta? Amo tutto questo perché ho sempre amato conoscere il perché delle cose. È il minimo quando si è un consumatore informato!

 

È incredibile quanto ci presto attenzione. Quando ho debuttato, avevo tendenza a bere qualsiasi cosa in materia di vini. Delle bevande talmente immonde che non le proporreste nemmeno ai vostri peggior nemici. Detto questo, vi sono ancora aziende che li commercializzano. Il che è una vera eresia. Vi sono infatti dei milioni di persone che ogni anno scoprono l’universo del vino con dei vini discutibili. Sono perfino sicuro che molti di loro non sanno cosa sia un buon vino. Vi sono anche sicuramente alcuni che sono rimasti così disgustati che preferiscono limitarsi all’acqua! (risate)

 

Sinceramente penso che sia meglio bere dei vini di qualità a piccole dosi e in modo saltuario piuttosto che questa “merda” quotidiana che certi osano chiamare vino.

 

Redatto da Frank Rousseau

il 19/01/2018