Chris Hemsworth: dalla birra australiana al vino europeo!

L’attore australiano alias Thor, super eroe degli studi Marvel/Disney e campione di incassi al botteghino ci spiega in quale maniera deliziosa è stato iniziato al vino.

 

Essendo australiano, non dico mai di no ad una buona birra ben fresca e confesso anche un certo debole per la vodka! Ma è diverso!

Mia moglie Elsa* (che è spagnola) mi ha detto un giorno che non poteva più durare. Che dovevo formarmi il palato! Che dovevo assaggiare delle bevande un po' più “elaborate”. In parole povere: del vino! È lei che mi ha iniziato. Penso d'altro canto che il modo migliore per venire iniziati sia attraverso una donna, che è perlopiù la donna amata. Per forza ci si beve le sue parole e la si divora con gli occhi!

 

Dato che ero veramente ignorante, ha cominciato a comprarmi dei libri. Del genere: “Il vino per negati”. Appena ne avevamo l'occasione, andavamo anche in bar selezionati o in dei buoni ristoranti! Ho cominciato con un Rioja rosso. Quando il sommelier ci ha portato la bottiglia (non mi ricordo più bene l'anno) ci ha spiegato che era stata creata grazie a dei monaci del XII° secolo che possedevano delle vigne ai piedi dei Pirenei.

Il popolo australiano è un popolo giovane. Quando si parla del XII° secolo è un vero choc culturale! Per farla breve, difficilmente si riesce a situarlo sul grande calendario dell'umanità! (...) D'altronde, quando si vede il numero di vini che esistono sul mercato, ci si dice che per orientarsi bisogna essere veramente esperti ! Ciò che amo soprattutto del vino, è berlo ovviamente, ma anche vedere mia moglie bagnarsi le labbra in un bel calice svasato. Non so cosa ne pensiate, ma per me è una cosa molto eccitante!

 

*Elsa Pataky, attrice spagnola.

 

Redatto da Frank Rousseau

Il 20/04/2018